14 Maggio 2020

Bando Safe Working – Io riapro sicuro, per la Regione Lombardia

In uscita il nuovo bando a supporto delle micro e piccole imprese chiuse a causa del COVID

La misura è ancora in fase di attivazione tanto che il testo del bando non verrà pubblicato prima del 20 maggio prossimo.

Obiettivo è il supporto per le micro e piccole imprese oggetto di chiusura obbligatoria causa COVID, o per quelle che hanno deciso di introdurre il lavoro agile pur rientrando tra le attività consentite e che operano nei seguenti settori:

  • Commercio al dettaglio
  • Pubblici esercizi (bar e ristoranti)
  • Artigianato
  • Manifatturiero
  • Edilizia
  • Servizi
  • Istruzione

Restano invece escluse le aziende che hanno proseguito l’attività e quelle che hanno deciso di introdurre il lavoro agile per tutti i dipendenti.

Scheda di misura Bando Safe Working

Di seguito una scheda sintetica della misura:

Ente gestoreUnionCamere
Tipo di bandoProcedura valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di ricevimento delle domande.
Tipo di contributoFondo perduto
Dotazione finanziaria18.680.000 euro
BeneficiariMicro e piccole imprese
TempisticheIl 20 maggio verrà pubblicato ufficialmente il testo del bando con le specifiche operative e relative tempistiche per la sottomissione della domanda
Spesa minimaL’investimento minimo richiesto è pari a 2.000 euro
Tipologia di spesa ammissibileSpese sostenute successivamente alla data del 22/03/2020, riferite a:
macchinari per la sanificazione e disinfezione degli ambienti aziendali;
– strumenti di aerazione;
– strumenti di igienizzazione per i clienti/utenti;
– interventi strutturali o temporanei nonché arredi necessari a garantire il rispetto delle misure di distanziamento sociale;
– acquisto di prestazioni e/o strumenti relativi al monitoraggio e controllo dell’affollamento dei locali;
– acquisto di dispositivi di protezione individuale;
– acquisto di strumenti per la misurazione della temperatura corporea a distanza;
– sanificazione e disinfezione degli ambienti aziendali;
strumenti di comunicazione (segnaletica);
– interventi formativi sulle prescrizioni e sui protocolli da adottare nell’esercizio dell’attività.
Entità dell’agevolazioneContributo a fondo perduto fino al 50% delle spese ammesse, che è da intendersi:
– fino al 60% per le piccole imprese;
– fino al 70% per le microimprese subordinatamente all’approvazione del PDL 119 “Legge di Semplificazione 2020”.  

Il contributo è concesso nel limite massimo di 25.000 euro.
NoteLe domande di contributo dovranno pervenire esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso il sito http://webtelemaco.infocamere.it.

    Contattaci se l'argomento è di tuo interesse

    Ho preso visione delle informazioni sulla Privacy policy

    Acconsento OPEN S.R.L. in qualità di Titolare, all’invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta, newsletter,
    compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale con modalità di contatto automatizzate e tradizionali da parte del Titolare