Know How Management - Gestione del Know How aziendale

Introduzione

Il vantaggio competitivo tutelato: il sapere diventa know how

Spesso non basta avere capitale in abbondanza ed essere introdotti in un settore per riuscire a costruire una azienda che sia vincente sul mercato a lungo. Cos’è che manca? Semplice, mancano quegli elementi spesso intangibili che fanno la differenza ovvero che creano il vantaggio competitivo. In altre parole: il “sapere come fare”.

Il Sapere come Fare, o meglio il know how, è un vero e proprio asset intangibile, è il patrimonio dell’azienda più prezioso ma spesso poco tutelato e gelosamente custodito.

Il sapere però resta tale quando è semplicemente frutto dell’esperienza ed è impresso nella testa e nelle mani di chi lo ha sviluppato negli anni. Diventa Know how quando è patrimonio aziendale ed è quindi replicabile e tramandabile, non vincolato ad una o più specifiche persone.

Definizione servizio

Identificare, proteggere e valorizzare il know how

La prima domanda che affrontiamo in azienda è capire se il know how c’è davvero. Risposta non scontata perché il perimetro non è di netta ed univoca definizione. Il know how deve avere valenza giuridica e deve consentire all’azienda di difendersi e far valere il proprio vantaggio competitivo.

Una volta identificato, bisogna renderlo replicabile e trasferibile, quindi, va decodificato e trascritto in appositi manuali, procedure, formule, matrici, tabelle, e similari.

A questo punto, bisogna metterlo in cassaforte: se il know how è presente allora bisogna capire come è gestito da punto di vista della tutela e della segretezza. Bisogna quindi costruire una architettura tecnologica e contrattuale adeguata alla sua difesa e protezione.

Solo al termine di questo processo, un generico sapere diventa davvero un asset intangibile. Tutelabile.

Contesto e opportunità

Proteggere, costruire cultura e metodo aziendale

Innegabilmente una buona gestione del know how porta con sé molti vantaggi ma offre, soprattutto, alcune importanti opportunità:

  • costruire un modello organizzativo volto alla protezione ed alla tutela del vantaggio competitivo, creando consapevolezza di ciò che distingue l’azienda e la rende vincente ma che, al contempo, va protetto e custodito gelosamente
  • creare cultura aziendale introducendo un concetto poco conosciuto, utile a far porre l’attenzione sugli elementi che non appartengono al passato, bensì al futuro, e che andranno protetti e tutelati.
  • Imparare a sviluppare innovazioni di processo e di prodotto decodificando le esperienze e traducendole in patrimonio aziendale sin dalla loro nascita.

Vantaggi per l’imprenditore, case study, esempi

Valorizzare l’azienda e difenderne i segreti vitali

5 vantaggi della tutela del know how:

  • Dare una rappresentazione completa dell’azienda e della sua forza a favore di investitori, banche e soci. Il know how può essere iscritto a bilancio ed è a tutti gli effetti un’immobilizzazione al pari dei macchinari e delle attrezzature o del capannone. Non si svaluta anzi cresce all’aumentare del vantaggio competitivo che rappresenta, anche grazie agli sforzi in innovazione e ricerca e sviluppo. Scopri come godere dei benefici fiscali per chi fa R&S e innovazione.
  • Inserire il know how a bilancio rafforza il patrimonio netto ed ha effetto sul rating aziendale, contribuendo così ad abbassare il costo finanziario del denaro, generando risparmi. (Vuoi sapere cos’è e come calcolare il rating?)
  • Sfruttare le norme sulla rivalutazione
  • Può essere conferito ad una società (così della IP Company), destinata a raccogliere tutti gli intangibili come brevetti e marchi, che può pagare royalties a favore dei soci e dell’azienda. Le royalties incassate potrebbero beneficiare della norma sul Patent Box per ridurne il carico fiscale. Scopri come
  • Proteggersi da dipendenti infedeli e competitor, garantendo la continuità del business proteggendolo da minacce esterne e interne, così come richieste dal nuovo Codice per la Crisi d’Impresa-

 

Metodo Open

Tuteliamo i tuoi segreti industriali.

Open guida le aziende attraverso un approccio metodico e consolidato, che prevede una sequenza di attività bene identificate, tempi e costi certi.

  1. Identificazione e mappatura del know how
  2. Supporto alla decodifica per la trasferibilità
  3. Predisposizione delle misure tecnologiche e contrattuali per la protezione
  4. Certificazione tecnica dell’esistenza del know how secondo i requisiti di norma
  5. Valorizzazione economica
  6. Asseverazione del professionista

Solo seguendo in modo scrupoloso il nostro Metodo è possibile ottenere i migliori risultati.

Ancora più vincente è l’approccio integrato Open: non ci limitiamo a identificare e proteggere il tuo sapere, ma cerchiamo di sfruttare il maggior numero di strumenti di finanza agevolata per finanziare al massimo il progetto di consulenza e per supportare gli investimenti a favore della tutela.

Acquista il libro per sapere tutto sulla R&S e su tutti gli strumenti di Finanza agevolata

Acquista ora

Risorse Open

Link

Articoli & News Webinar
Iscriviti alla nostra newsletter

Resta aggiornato


Contatta Open

La nostra esperienza al tuo servizio


Scrivici per una consulenza gratuita Chiama e chiedi informazioni