Credito di imposta Ricerca e Sviluppo

Ottieni un contributo a fondo perduto
sotto forma di credito per compensare IVA, IRPEF, IRES , IRAP e INPS

COS'È IL CREDITO D'IMPOSTA R&S

Il Credito d’imposta Ricerca e Sviluppo è un contributo a fondo perduto “automatico”.

Infatti non è soggetto a bandi, né a delibere. La documentazione necessaria va conservata in azienda ed è usufruibile velocemente perché non è un bonifico da ricevere ma un credito da compensare.

A CHI SPETTA IL BONUS RICERCA E SVILUPPO

Il bonus R&S può essere fruito da tutte le aziende che sostengono costi in attività e progetti di miglioramento rientranti nella definizione di ricerca e sviluppo. Le attività per le quali è riconosciuto il credito d’imposta R&S sono:

  1. Acquisizione di nuove conoscenze sui fondamenti di fenomeni e di fatti osservabili, senza che siano previste applicazioni o usi commerciali diretti;
  2. Attività per mettere a punto nuovi prodotti, processi o servizi o per un miglioramento dei prodotti, processi o servizi esistenti;
  3. Acquisizione, combinazione, strutturazione e utilizzo delle conoscenze e capacità esistenti di natura scientifica, tecnologica e commerciale allo scopo di produrre piani, progetti o disegni per prodotti , processi o servizi nuovi, modificati o migliorati.

Su quali costi si calcola il Credito d’Imposta Ricerca e Sviluppo?

Le caratteristiche

Periodo di applicazione

Il Credito d’imposta si applica gli investimenti sostenuti in attività di Ricerca e Sviluppo dal 01/01/2015 fino al 31/12/2020.

Quali e quanti benefici si ottengono

il contributo varia dal 25 al 50% dell’incremento delle spese in R&S sostenute nell’anno in cui si intende beneficiare dell’incentivo, rispetto alla media delle medesime spese sostenute nel triennio 2012 – 2014.

Contributo del 25%

Contributo del 50%

Cosa possiamo fare per te

Perché sceglierci

Abbiamo un approccio serio e prudente per selezionare, tra le attività di miglioramento della tua azienda, quelle su cui hai diritto di beneficiare del contributo a fondo perduto.

Il primo incontro tecnico è senza impegno perché serve reciprocamente a conoscerci e a capire l’ammontare di credito R&S a cui avresti diritto o meno.

Se la stima prudente che faremo insieme sarà per te significativa e vorrai procedere condivideremo i documenti e i calcoli necessari da preparare. Uno dei nostri ingegneri a te dedicato e il nostro back office si occuperanno di redigere il dossier e la perizia da conservare, di fornire le istruzioni per compilare l’ F24 da compensare, il rigo del modello redditi  previsto per la R&S, l’attestazione e le informazioni da inserire in bilancio.

Ti assisteremo in ogni fase e ti saremo al fianco anche per il futuro,
perché l’attività di miglioramento continua e la R&S non si ferma.

Vuoi sapere se la tua azienda può ottenere questo beneficio fiscale?

Contattaci senza impegno

In quale settore opera la tua azienda?