Credito d'imposta formazione 4.0

Introduzione

La conoscenza è alla base del futuro

Per stare al passo con il futuro è fondamentale aggiornarsi e conoscere le soluzioni tecnologiche d’avanguardia.

Il credito d’imposta sulla Formazione 4.0 è lo strumento perfetto per le aziende che vogliono investire molto nell’accrescimento delle competenze e del know how aziendale per realizzare prodotti, processi e servizi che utilizzano e si integrano con le tecnologie di cui oramai tutti usufruiscono quotidianamente.

Definizione servizio

Progettiamo insieme il percorso formativo

È fondamentale comprendere quali sono le competenze che mancano in azienda e, dopo una attenta analisi, bisogna identificare la fonte della competenza.

La formazione è consentita sia da soggetti esterni, in possesso di specifiche qualifiche, sia da personale interno che può trasferire il proprio sapere ad altri colleghi.

Sarà necessario identificare le risorse da formare, stilare il programma di contenuti ed il calendario della formazione, in aula, on the job o da remoto (secondo specifiche regole).

Contesto e opportunità

Gli ambiti tematici del beneficio fiscale

Sono tanti gli ambiti tematici tra cui scegliere per godere del beneficio fiscale.
La norma offre un ampio ventaglio di ambiti tematici da trattare:

• big data e analisi dei dati
• cloud e fog computing
• cyber security
• sistemi cyber-fisici
• prototipazione rapida
• sistemi di visualizzazione e realtà aumentata
• robotica avanzata e collaborativa
• interfaccia uomo macchina
• manifattura additiva
• internet delle cose e delle macchine
• internet delle cose e delle macchine
• integrazione digitale dei processi aziendali

È soprattutto quest’ultimo che è davvero interessante e facilmente soddisfa le esigenze di moltissime imprese che si trovano a dover formare il personale dopo aver selezionato (scopri come trovare il sw migliore per le esigenze del proprio business) e introdotto in azienda nuove soluzioni informatiche che integrano altre già presenti o che digitalizzano processi gestiti in modo cartaceo o scarsamente digitalizzato (es. file excel).

Vantaggi per l’imprenditore, case study, esempi

I grandi vantaggi del credito d’imposta

  • Si può cumulare con altri incentivi e con i contributi alla docenza erogati dai fondi interprofessionali, quando le tematiche sono quelle ammesse dalla norma.
  • A differenza della formazione finanziata, non si deve comunicare il calendario ad un ente esterno e non si è soggetti a controlli durante l’erogazione della formazione; si è, quindi, molto più flessibili.
  • Intensità di beneficio: si va dal 30% in caso di grandi aziende, fino al 50% per le piccole imprese.
  • È un contributo in conto impianti e non una sopravvenienza attiva. Inoltre, incide positivamente sul rating e sul MOL, consentendo anche di abbassare il costo del denaro.
  • Non comporta l’accredito di una somma sul c/c aziendale ma si fruisce in compensazione, pur essendo un contributo a fondo perduto. Le imposte non versate restano nelle casse, quindi, rappresenta comunque liquidità a tasso zero; infatti, le imposte non versate restano nelle casse dell’azienda. Risulta, quindi, migliore di un contributo a fondo perduto perché non si deve attendere nessun accredito a seguito di una rendicontazione.
  • Consente di abbattere il costo del lavoro del personale che viene coinvolto nei progetti di Formazione 4.0.
  • Ha tempi molto brevi di maturazione: all’inizio dell’esercizio successivo è già possibile compensare le imposte.

 

Metodo Open

Raggiungere il massimo beneficio, solo con metodo si può fare.

Con il nostro approccio strutturato progettiamo tutto il programma formativo, stimiamo il beneficio fiscale e accompagniamo l’azienda alla maturazione del credito di imposta durante tutto l’anno, correggendo eventuali scostamenti dal programma iniziale.

Le fasi di progetto:

FASE 1: PROGETTAZIONE

  • Stima del beneficio fiscale
  • Preparazione del calendario formativo
  • Preparazione del programma (capitoli, lezioni…)
  • Identificazione delle HR coinvolte in ogni lezione
  • Predisposizione dei registri
  • Invio delle istruzioni al consulente del lavoro

FASE 2: ​ MONITORAGGIO

  • Auditing a cadenza fissa, mensile o trimestrale per verifica avanzamento del progetto formativo
  • Aggiornamento della stima del beneficio maturato
  • Proposta di soluzioni correttive dove necessarie

FASE 4: ​ RENDICONTAZIONE

  • Raccolta dati
  • Controllo LUL -scritture contabili – registri
  • Stesura relazione tecnica
  • Calcolo dei benefici fiscali
  • Preparazione istruzioni di fruizione

FASE 5: CHIUSURA LAVORI e ASSISTENZA

  • Predisposizione fascicolo tecnico
  • Eventuale certificazione del Revisore dei Conti
  • Emissione attestati di partecipazione
  • Supporto in caso di verifiche fiscali

 

Solo seguendo in modo scrupoloso il nostro Metodo è possibile ottenere i migliori risultati.

Ancora più vincente è l’approccio integrato Open: non ci limitiamo a valutare la singola misura agevolativa, ma cerchiamo di sfruttare il maggior numero di strumenti per finanziare al massimo lo stesso progetto, trovando diversi strumenti valevoli sulle stesse voci di costo.

Cerchiamo di avere un approccio progettuale, se conosciamo le intenzioni di investimento, i sogni ed i desiderata delle aziende clienti lavoriamo per identificare gli strumenti che possono trasformarli in solide realtà di successo.

Acquista il libro per sapere tutto sulla R&S e su tutti gli strumenti di Finanza agevolata

Acquista ora

Risorse Open

Link

Articoli & News Webinar
Iscriviti alla nostra newsletter

Resta aggiornato


Contatta Open

La nostra esperienza al tuo servizio


Scrivici per una consulenza gratuita Chiama e chiedi informazioni