credito - ricerca e sviluppo-software
Credito R&S e settore informatico
8 Aprile 2019
bonus-pubblicità-codice-tributo-modello
Bonus pubblicità: istituito il codice tributo
10 Aprile 2019

Srl e organo di controllo: come adeguarsi?

organo-controllo-limiti-adeguamento

Gli obblighi di nomina dell’organo di controllo nelle s.r.l., ai sensi del nuovo Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza

Nella Gazzetta Ufficiale n. 38 del 14 febbraio 2019 è stato pubblicato il decreto legislativo n. 14 del 12 gennaio 2019 recante il Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza, in ottemperanza a quanto stabilito nella  legge n. 155/2017 (legge delega).

Detto Codice estende l’ambito di applicazione dei controlli societari nelle società a responsabilità limitata.

In quali casi è necessaria la nomina?

Modificando l’articolo 2477 del codice civile, la nomina dell’organo di controllo o del revisore diventa obbligatoria nei seguenti casi:

  • se la società è tenuta alla redazione del bilancio consolidato;
  • se la società controlla una società obbligata alla revisione legale dei conti;
  • al superamento, per due esercizi consecutivi, di almeno uno dei seguenti limiti:
    – 2 milioni di attivo patrimoniale;
    – 2 milioni di ricavi delle vendite e delle prestazioni;
    – 10 dipendenti occupati in media durante l’esercizio.

Regole e limiti di adeguamento all’obbligo di nomina dell’organo di controllo

La modifica normativa è entrata in vigore il 16 marzo 2019 (30° giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale). Le s.r.l. e le cooperative già costituite alla data di entrata in vigore della norma, verificata la sussistenza dei requisiti, dovranno provvedere a nominare l’organo di controllo o il revisore e, se necessario, ad uniformare l’atto costitutivo e lo statuto alle nuove disposizioni entro nove mesi dalla predetta data.

Con riferimento ai nuovi limiti dimensionali, si deve aver riguardo ai due esercizi antecedenti la scadenza del termine del 16/12/2019 (art. 379 co. 3 ultimo periodo D.lgs. 14/2019). Saranno, quindi, chiamate ad applicare la nuova disciplina le s.r.l. costituite nel 2017 o prima che, sia nel bilancio 2017 che in quello relativo al 2018, abbiano superato almeno uno dei limiti sopra elencati.

Nel caso si configuri detto superamento, onde evitare di procedere a specifiche convocazioni, si potrebbe optare per la nomina dell’organo di controllo o del revisore legale già nel corso dell’assemblea chiamata ad approvare il bilancio relativo all’esercizio 2018.

Open è al fianco delle PMI per questa scelta delicata,
grazie alla rete di commercialisti e revisori dei quali è partner.
Chiama:

il dott. Sassone
Tel. +39 347 2563305
Mail: ferruccio.sassone@opentorino.it

la dott.ssa Biglino
Tel. +39 3381153107
Mail: elena.biglino@opentorino.it

Comments are closed.