Finanza ed operazioni straordinarie

Finanza Straordinaria, Redazione Business plan, Valutazione AziendaleLe operazioni di Finanza Straordinaria, sempre più frequenti oggi, rappresentano soprattutto per le imprese italiane uno strumento di vantaggio competitivo.

La dimensione aziendale è diventata un fattore competitivo importante, perché permette di raggiungere la massa critica necessaria a fare ricerca e innovazione, di investire nell’internazionalizzazione e di divenire globali.

Tuttavia, le operazioni straordinarie, sono in linea generale difficili e rare in quanto presuppongono oltre che la volontà dei singoli a spossessarsi della esclusiva titolarità della loro azienda che magari hanno creato dal nulla, anche l’esistenza di effettive sinergie industriali e commerciali.

Open è in grado di garantire un processo di successo che minimizza i rischi, fa emergere le opportunità potenziali, facilita i contatti e le presentazioni, mantiene la confidenzialità delle informazioni, garantisce la governance ed il controllo nella fase post acquisition.

Servizi:

Analisi preliminare dell’Azienda ed ascolto dei bisogni del cliente
Misurazione del Rating Bancario e Rating di Legalità
Monitoraggio della centrale dei rischi
Analisi del quadro normativo delle agevolazioni disponibili a supporto del finanziamento

Controllo del capitale circolante

  • Analisi di clienti e fornitori
    • Concentrazione/dispersione
    • Nostri tempi medi di incasso/pagamento
    • Insoluti, incagli, perdite
    • Tempi medi di incasso e pagamento
  • Analisi dello stato di salute di clienti e fornitori
    • Calcolo rating di affidabilità su principali clienti e fornitori
  • Benchmarking e posizionamento competitivo
    • Riduzione dilazione clienti/aumento dilazioni da fornitori
    • Concessione sconti a clienti e aumenti a fornitori a fronte di riduzioni e aumenti di dilazioni
  • Simulazione effetti manovre su controparti in difficoltà
    • Riduzione fido a clienti
    • Abbandono clienti e fornitori
    • Piano rientro da clienti e/o ristrutturazione posizione
    • Richiesta garanzie a clienti
  • Analisi rotazioni articoli a magazzino
    • Scorta minima
    • Slow moving
    • No moving


Redazione Business Plan

  • Analisi del contesto iniziale
    • Studio dei fondamentali economici e patrimoniali aziendali di partenza
    • Valutazione aziendale di partenza
    • Studio del livello di adeguatezza del bilancio ai principi contabili e della solidità del sistema contabile-amministrativo in genere
    • Inquadramento governance aziendale
    • Competitors financial benchmark
    • Market trend (studio di settore)
  • Formulazione ed attuazione del piano di accompagnamento alla creazione di valore aziendale nel breve-medio termine (max 3 anni)
    • Accorgimenti/miglioramenti alla governance
    • Accorgimenti/miglioramenti alla struttura societaria
    • Accorgimenti/miglioramenti al sistema contabile e di controllo di gestione
    • Accorgimenti/miglioramenti al piano di investimenti
    • Accorgimenti/miglioramenti alla politica e pianificazione fiscale
    • Analisi e definizione delle variabili da valorizzare nel modello di crescita
    • Aziendale (es. fatturato, redditività, investimenti, quota di mercato, acquisizioni esterne, ecc)
    • Analisi e definizione di eventuali partner di accompagnamento (es. fondi di private equity, ecc)
    • Analisi e definizione migliori alternative di way out (es. quotazione, vendita ad investitori industriali, vendita a fondi di private equity, ecc)
  • Sistema di controllo e di verifica della creazione del valore
    • Revisione e validazione dei piani economici-finanziari annui e di medio termine
    • Verifica annuale del valore aziendale (Enterprise value)
    • Presa di contatto con le controparti per attuazione way out


Ristrutturazione del debito

  • Analisi della qualità e composizione delle fonti
    • Piani ammortamento debiti a scadenza
    • Peso dei debiti a revoca ed autoliquidanti
    • Analisi degli insoluti/sconfinamenti
    • Analisi delle garanzie prestate
    • Costo effettivo del debito attuale e previsionale
    • Patrimonializzazione
    • Previsione investimenti
  • Predisposizione del piano finanziario pluriennale
    • Verifica delle conseguenze in termini di interessi e spese
    • Verifica delle conseguenze in termini di indebitamento complessivo
    • Verifica delle conseguenze in termini di rating
    • Approvazione interna del piano
  • Presentazione richiesta di consolidamento
    • Contatto istituti e raccolta disponibilità di massima
    • Presentazione della richiesta con eventuale asseverazione del piano
    • Negoziazione e definizione della richiesta


Gestione crisi di impresa

  • Captare in anticipo i segnali premonitori della crisi per avere più opportunità di gestione della stessa
    • L’analisi di bilancio e della centrale rischi ai fini del giudizio di sostenibilità del debito e di possibilità residua di turnaround interno
    • Il monitoraggio della “continuità” ai fini della sua preservazione in attesa del piano
  • Le implicazioni patrimoniali personali e aziendali
    • Analisi legale degli impegni e delle garanzie
  • La formulazione del piano strategico
    • Turnaround interno
    • Ristrutturazione del debito
    • Concordato in continuità
    • Concordato liquidatorio
  • L’attuazione del piano operativo
    • La asseverazione del piano
    • La presentazione del piano
    • La gestione dei rapporti con i creditori (banche, fornitori, ecc)
    • La ricerca e l’ottenimento del consenso
    • L’attuazione del piano


Fusioni ed Acquisizioni - Finanziaria straordinaria

M&A PROCESS

  1. Analisi strategica degli obiettivi di breve e medio/lungo
    • Analisi e definizione dei trade off di un processo di M&A e della sua concreta fattibilità al caso specifico
  2. Lancio della iniziativa: ricerca e contatto
    • Definizione del target e della short list
    • Contatto
  3. Prevalutazione e lettera di intenti, struttura della operazione
    • Pre-valutazione
    • Impegno alla riservatezza
    • Lettera di intenti
    • Struttura della operazione
  4. Due diligence e valutazione
    • DD contabile e bilancistica
    • DD business
    • DD fiscale
    • DD lavoro
    • DD legale
  5. Closing
    • Contratto
    • Patti parasociali
  6. Post closing control
    • Controllo di gestione
    • Controllo finanziario


Valutazione di singoli progetti d’investimento

  1. Raccolta dati iniziale
    • Analisi delle singole parti componenti l’investimento complessivo
    • Analisi preventivi di acquisto da fornitori
    • Analisi costi di produzione in economia
    • Analisi tempi di consegna e di avvio della produzione
  2. Analisi del contesto di mercato di sbocco dell’investimento
    • Analisi del fatturato e dei prezzi di vendita previsionali
    • Analisi dei volumi di domanda e delle quote di mercato dei competitors
    • Analisi dei preventivi e dei contratti da clienti relativi a beni/servizi prodotti dall’investimento in analisi
  3. Analisi del contesto di funzionamento dell’investimento
    • Analisi tempi di progettazione, produzione, installazione, collaudo
    • Analisi dei costi di manutenzione
    • Analisi dei costi accessori di attivazione (es.allacciamenti, ecc)
    • Analisi dei piani di ammortamento (civilistici, fiscali, gestionali)
    • Analisi dei consumi energetici
    • Analisi del fabbisogno di spazio e di personale diretto ed indiretto
    • Analisi e definizione della capacità produttiva e del suo livello di sfruttamento
    • Analisi e definizione della produttività oraria e dei livelli qualitativi (scarti)
  4. Definizione degli indicatori chiave (Key Performance Indicators – KPI) di controllo della performance dell’investimento
    • Calcolo del costo orario standard di funzionamento
    • Calcolo della produttività oraria standard media (in relazione ai principali beni/servizi oggetto di vendita)
    • Calcolo del costo standard di trasformazione e del pricing obiettivo (in relazione ai principali beni/servizi oggetto di vendita)
  5. Analisi del fabbisogno finanziario e del ritorno
    • Stima del cash flow mensile sia sul “capitale fisso” che sul capitale circolante ed il conseguente fabbisogno finanziario
    • Analisi e definizione del mix ottimale e sostenibile di finanziamento dell’investimento (debito e capitali propri)
    • Calcolo del tempo stimato di pareggio dell’investimento (pay back period)
    • Calcolo del ritorno stimato dell’investimento (Valore attuale netto – NPV e Tasso interno di rendimento – IRR)


Valutazione Aziendale

  1. Valutazione d’azienda mediante i più diffusi metodi valutativi:
    • Metodo misto patrimoniale reddituale
    • Metodo dei flussi di cassa attualizzati (DCF)
    • Metodi dei moltiplicatori (EBITDA, P/E, ecc)
    • Verifica valori su transazioni comparabili
    • Analisi e definizione dettagliata delle assumptions
    • Relazione completa e curata nella forma quale strumento di comunicazione aziendale
  2. Perizie giurate di stima al servizio delle operazioni societarie straordinarie:
    • Conferimenti
    • Trasformazioni
    • Fusioni, scissioni
    • Affrancamenti di partecipazioni
  3. Valutazioni al servizio delle operazioni di M&A e dei processi di passaggio generazionale:
    • Pianificazione impatto fiscale sul cedente e sull’acquirente a seconda della strutturazione giuridica della operazione
    • Supporto alla definizione clausole economiche all’interno del contratto (es. prezzo, garanzie, earn out, ecc)
    • Supporto alla due diligence
    • Supporto alla ristrutturazione societaria in ottica successoria (es. creazione holding, creazione patti di famiglia, ecc)


Contattaci